Questo sito web utilizza i cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possano essere utilizzati questo tipo di cookie sul proprio dispositivo.

Compagnia riconosciuta dallo Stato, dalla Regione Basilicata e individuata dal Mibac alla fine degli anni Novanta come una delle cinque giovani realtà innovative italiane da seguire e sostenere.

 

Attore e regista, Pino Quartana è tra i fondatori dell’Officina Accademia Teatro. Ha diretto diversi laboratori pedagogici, teatrali e multimediali per conto dei ministeri della Pubblica istruzione e della Giustizia. E’ stato docente di Tecniche di biomeccanica all’Università di Siviglia e professore di Tecniche vocali al master di Giornalismo dell’Ateneo lucano.

Con Officina Accademia Teatro da sempre persegue una drammaturgia che abbia la capacità di ricercare nuovi mezzi espressivi e una diversa funzione sociologia e psicologica. Lo spettatore diventa centrale all’interno dello spettacolo che smette così di descrivere solo lo stato d’animo e i personaggi. Le prime produzioni Frammenti stravaganti e Judenrein risalgono al 1998. Nello stesso anno con Limerick vince il premio Sette autori sette commedie.

La compagnia lucana valica anche i confini nazionali e nel 1999 realizza Agamennone, tragedia di donne in coproduzione con l’Università statale di Siviglia. È del 2001 la Trilogia del sogno Fetonte/Ilias/Aristeas e dell’anno successivo Anti Gonè con il quale vince il premio di migliore regia al festival di Altomonte e l’Olivier per la più bella installazione multimediale a Londra. Riconoscimenti anche per Liombruno del 2003 a Sandra Bianco.

A metà degli anni duemila divagazioni dantesche con Infernalia, trittico di videotetatro sul V canto. Del 2010 è invece Energia è poesia/Più leggero del respiro di una mucca, videoteatro, assolo per telo, attore, violoncello e pala eolica recitante proiettato a febbraio nella prestigiosa Saatchi Gallery di Londra. Baccheuein risale al 2010 mentre Allende por sempre è del 2011, Predica ai gatti dell’anno seguente fino ai più recenti Inferno 2.0, Diomede Taddonio Pappano, Tomagra, Dante vs Canticum o Laudes Creaturarum MaMMaSa++ per finire con De divinis nominibus di qualche mese fa.

 

arrow nera  officinaaccademiateatro.it