Questo sito web utilizza i cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possano essere utilizzati questo tipo di cookie sul proprio dispositivo.

mercoledì 12 ottobre, ore 20.30
Potenza, Teatro Francesco Stabile

 

un progetto di Daria Deflorian e Antonio Tagliarini
con Daria Deflorian, Monica Piseddu, Antonio Tagliarini, Valentino Vila


Ispirato a un’immagine del romanzo L'esattore di Petros Markaris, questo progetto ha debuttato al Festival RomaEuropa nel 2013 e ha vinto il Premio Ubu 2014 come miglior novità drammaturgica. Alcune pensionate decidono di lasciare la scena, di "togliere il disturbo" dalla società: l'immagine fissata nel racconto di Markaris è lo spunto di partenza per una riflessione sul suicidio come atto politico estremo. La storia, del resto, è costellata di simili azioni/decisioni.

 

«La decisione di andarsene delle quattro pensionate, in bilico tra la rinuncia esistenziale e l’atto politico, diventa un rifiuto della nostra “società della stanchezza”, come l’ha definita il filosofo Byung–Chul Han. Una società sempre più assertiva e ottimista perché incapace di altro, e oramai dolcemente declinante verso l’impossibilità della dignità della vita.»