Questo sito web utilizza i cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possano essere utilizzati questo tipo di cookie sul proprio dispositivo.

Balletto Civile si definisce come "un collettivo nomade di performer". Fondato nel 2003 da Emanuele Braga, Maurizio Camilli, Emanuela Serra, Francesco Gabrielli, Michela Lucenti (direttore artistico ed ex esponente del gruppo Impasto) e Ambra Chiarello. Dal gennaio 2011, dopo aver partecipato al progetto "Corpo a corpo", all'interno del collettivo opera un nucleo stabile di performer chiamati per affrontare l'allestimento di due nuove produzioni, "Woyzeck Ricavato Dal Vuoto" e "Il Sacro della Primavera" che hanno debuttato nell'estate-autunno di quell'anno. Una forte tensione etica anima il lavoro di Balletto Civile. È da questo alto intendimento che nascono spettacoli singolarissimi, dove danza e teatro s'integrano con il canto inventando un nuovo stile narrativo. Michela Lucenti con "Il Sacro della Primavera", nell'ambito del Roma Danza 2011, è stata premiata da Ushio Amagatsu con il prestigioso "Contributo alla produzione per la creazione di una coreografia inedita per il Washington Ballet". Attualmente la compagnia è in residenza artistica alla Fondazione Teatro Due di Parma.