Questo sito web utilizza i cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possano essere utilizzati questo tipo di cookie sul proprio dispositivo.

Nasce nel 1996 a Roma come studio di architettura.

 

Nel corso degli anni il suo campo d'azione si è ampliato fino agli allestimenti, alle installazioni multimediali e ai siti web, nella convinzione che l'architettura sia un sapere di mezzo, etimologicamente un media, tra diverse discipline e geografie del territorio: dal muro fino all'interfaccia video lo studio porta avanti una riflessione sull'architettura come sistema di regole spaziali – playground – capace di produrre e modificare le relazioni tra spazi e abitanti, tra pubblico e privato, tra interno ed esterno, tra artificiale e naturale, reale e virtuale... Nell'esperienza progettuale dello studio sono maturate competenze specifiche richieste da una concezione ampia dell'architettura, che permettono di gestire attraverso le tecnologie appropriate dalla progettazione esecutiva fino alla comunicazione grafica ed interattiva l'iter progettualeIn un feedback continuo tra teoria e pratica stimolato dagli incarichi professionali, i concorsi (premiati e non), le conferenze, i laboratori, le pubblicazioni, ogni progetto diventa occasione di studio del rapporto tra forma e ruolo sociale dell'architettura che diviene per scelta opera aperta, interattiva e processuale, ovvero capace di adattarsi a fenomeni di appropriazione, trasformazione e sviluppo progressivo da parte dei propri abitanti.

L'obiettivo di questo percorso di ricerca e sperimentazione concreta è restituire il potere di plasmare lo spazio al suo utente/abitante, dalla leggerezza immateriale delle installazioni multimediali, fino alla massa concreta dell'architettura, e di restituire alla città contemporanea quella intensità d'uso, molteplicità

delle relazioni, sedimentazione dell'identità, in altre parole quella ricchezza che è propria della città storica.

 

Massimo Ciuffini, architetto

Ketty Di Tardo, architetto

Alberto Iacovoni, architetto

Luca La Torre, architetto

 

arrow rosa ma0.it